MARKETING

Psicologia dei Colori nel Marketing

Ogni colore ha la sua personalità e significato. 

Per creare un logo e un'immagine aziendale adatta si può usare un solo colore per dare un messaggio chiaro e diretto, oppure si possono utilizzare e mixare più colori per comunicare diversi messaggi. 

Ma soprattutto, ogni colore trasmette emozioni e sensazioni particolari a chi li guarda. Perciò il potere dei colori nel marketing non è un dettaglio da sottovalutare.

 

Il colore determina per l'80% la riconoscibilità di un marchio: ad esempio pensando al BLU vi verrà in mente l'homepage di Facebook o all'uccellino di Twitter, pensando al rosso la sigla della Coca Cola, pensando al VERDE vi verrà in mente qualche logo di negozi o prodotti bio, vegan, organic. E sono le sensazioni, le emozioni e l'immagine che il marchio crea, che svolgono un ruolo importantissimo nella persuasionedei consumatori e potenziali clienti.

 

 L'ideale è scegliere i colori per il vostro logo, sito web, brochure e cataloghi in base all'adeguatezza, alla personalità e alle emozioni che si intendono rappresentare. Per esempio identificare un'agenzia di pompe funebri con un marchio rosa, può essere un'idea originale ma non efficace. 

 

La strategia di marketing è proprio quella di abbinare una specifica tonalità di colore alla personalità che si vuole dare al proprio brand. 

Un esempio di come sia stata applicata efficacemente questo tipo di strategia si trova nella scelta della Apple, che si identifica in una mela BIANCA, per comunicare l'amore per un design pulito, chiaro e semplice. 

Un secondo esempio è il brand Red Bull, che è rappresentato da un logo ROSSO proprio per esprimere energia, forza, eccitazione, passione, vitalità, velocità e avventura (esattamente come per il logo della Ferrari, della Virgin, CocaCola, ecc.). 

 

Nelle illustrazioni di seguito, vediamo come i colori, inconsciamente, influiscono gli utenti.

Scrivi commento

Commenti: 0